Posts contrassegnato dai tag ‘Emilio resisti’

emilioRichiesta di rinvio a giudizio a per i fatti del 18 gennaio 2015, l’aggressione fascista fuori dal centro sociale Dordoni, compiuta dai neofascisti di Casapound.
Quella domenica sera finì in coma Emilio, compagno del Dordoni.
La pm del tribunale di Cremona Laura Patelli ha chiesto il rinvio a giudizio di 8 compagni del Dordoni, cioè quelli aggrediti dai fascisti, nell’assurdo e spesso utilizzato teorema della “rissa” tra opposti estremismi,  tralasciando il  pestaggio.
L’udienza preliminare davanti al gup, Letizia Plate’, si terra’ il 12 ottobre. Oltre agli otto compagni, a processo anche 10 neofascisti, tutti per rissa aggravata. Due di loro devono rispondere di tentato omicidio ai danni di Emilio, il quale, a sua volta, in concorso con due compagni e’ accusato di lesioni gravi al leader di Casapound Cremona, Gianluca Galli. Non solo: secondo le agenzie che riportano le tesi della pm, l’attacco sarebbe stato portato dai compagni, addirittura con un atto premeditato.
Vi proponiamo l’intervista a Sergio Pezzucchi, legale di diversi dei compagni del Dordoni di Cremona. Ascolta o scarica

imageshttp://www.radiondadurto.org/

 

emilio-dordo

Giovedì 5 marzo Emilio, storico compagno cremonese finito in coma a causa dell’infame aggressione fascista al CSA Dordoni del 18 Gennaio scorso, è stato dimesso dall’Ospedale Maggiore di Cremona!

Emilio dovrà affrontare ancora numerose visite specialistiche e continuare un lungo percorso di riabilitazione per riacquistare pienamente le normali funzioni motorie; inoltre dovrà essere sottoposto ad altri interventi chirurgici finalizzati alla ricostruzione del volto.

I medici si sono detti piacevolmente sbalorditi dei veloci e sorprendenti miglioramenti compiuti fino al giorno d’oggi senza i quali Emilio non sarebbe potuto tornare a casa dopo un mese e mezzo dai traumi ricevuti.

Invitiamo nuovamente tutti coloro che vorranno sostenere la famiglia di Emilio ad effettuare i versamenti con le seguenti coordinate:

IBAN  IT 41 Z 08340 11401 000000340502

I bonifici dovranno arrivare per intestazione beneficiario: PER EMILIO

#EmilioResisti

emilioresisti

Pochi giorni fa Emilio, compagno vittima dell’infame aggressione fascista di domenica 18 Gennaio al CSA Dordini,  è stato spostato dal reparto di terapia intensiva al reparto di riabilitazione dell’Ospedale Maggiore di Cremona.

Il quadro clinico rimane complesso anche se in lento e progressivo miglioramento.

Dalla fabbrica occupata Özgür Kazova di Istanbul, passando per tantissime curve europee fino ad attraversare Salonicco, Madrid e numerosissime città italiane; è stata tantissima la solidarietà espressa nei confronti di Emilio e del CSA Dordoni.

Solidarietà che si è trasformata in determinazione e rabbia collettiva contro gli squadristi di CasaPound nel corteo nazionale antifascista di Cremona del 24 Gennaio.

Sono seguite numerose iniziative benefit, a partire dal concerto dei 99 Posse nei locali del CSA Dordoni, per raccogliere fondi da destinare alla famiglia del compagno aggredito.

Ieri sera, inoltre, alla festa per commemorare il centenario del Livorno Calcio è in corso una lotteria benefit con in palio la maglietta contro il Jobs Act utilizzata da Lenny Bottai durante l’MGM di Las Veegas!

Invitiamo tutti coloro che vorranno sostenere la famiglia di Emilio ad effettuare i versamenti con le seguenti coordinate:

IBAN  IT 41 Z 08340 11401 000000340502

I bonifici dovranno arrivare per intestazione beneficiario: PER EMILIO