GENOVA 2001 – 15 ANNI DOPO – RIFLESSIONI IN MOVIMENTO

Pubblicato: 18 luglio 2016 in Riflessioni, Senza categoria
Tag:, , , ,

113Proviamo a sospendere il tempo e girarci, guardiamo ai giorni del 2001, ai giorni di Genova 2001 e delle mobilitazioni contro il G8. Giorni di lotta, di movimento, di incontri tra storie diverse, pratiche distanti e di grande forza. Parlare di quelle giornate solo nella chiave della repressione subita sembra parziale e debole. Certo i dispositivi del controllo e della violenza dei poteri politici ed economici si sono abbattuti sulle piazze e su chi dormiva dentro le scuole. La tortura ha colpito i fermati. Ma se si cambia lo sguardo si possono vedere migliaia di persone che hanno resistito alle cariche senza motivo della polizia. Ai gas lacrimogeni sparati da carabiniei e guardia di finanza. Migliaia di persone che hanno combattutto la paura delle pistole e degli omicidi di piazza. 

Se ci spostiamo dalla piazza e parliamo della capacità d’analisi possiamo vedere come la critica alla globalizzazione neoliberale avesse una complessità prospettica. Ci si concentrò sul neoliberismo, come fase, senza problematizzare il capitalismo nel generale, ancora poco si parlava così della finanziarizzazione dei mercati e della precarietà del mondo del lavoro. Ma certamente molto si era capito, compreso e anticipato.

Quel movimento faceva paura. Per capacità di incontro tra diversi e per lettura e analisi politica. I giorni di Genova sono stati uno dei primi momenti di confronto trans-nazionale tra i movimenti. Si scoprirono i Black Block, l’opzione pink, e si sperimentarono tante e differenti forme di stare in piazza, con tante suggestioni che arrivavano da fuori i confini.

15 anni dopo restano ancora persone in carcere colpite dall’assurdo e violento reato di devastazione e saccheggio. 15 anni dopo proviamo a raccontare la complessità del movimento dei movimento e cosa resta oggi. Guardiamo indietro per andare avanti, rompere un tabù che forse ancora oggi esiste su quelle giornate. Lo facciamo con diverse voci. Lo facciamo sicuramente in maniera parziale, perchè le complessità del movimento non sempre si possono racchiudere in un dibattito radiofonico. Ma il focus dello sguardo e del ragionamento del 2001 può essere uno strumento d’analisi che mettiamo a disposizione.

I contributi mandati in onda lunedì 18.07.2016

Luciano Muhlbauer – Arci Milano  luciano Muhlbauer

Matteo Jade – C.S. Zapata ascolta o scarica

http://www.radiondadurto.org/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...