1° MAGGIO NOEXPO: SI APRE IL PROCESSO A 5 COMPAGNI. GRECIA INVECE RIFIUTA L’ESTRADIZIONE.

Pubblicato: 20 aprile 2016 in Notizie e politica, Senza categoria
Tag:, , , , ,

Clashes during a protest against the Expo 2015 fair in Milan
RADIO ONDA D’URTO – Ormai un anno fa, il , la giornata di lotta e rabbia a Milano contro Expo. Oggi, sempre a Milano, si è aperto con rito abbreviato il ai danni dicinque manifestanti italiani, uno dei quali latitante, mentre altri due sono ai domiciliari e due in carcere. Arrestati il 12 novembre scorso, sono accusati di devastazione e incendio, che prevede una pena fino a 15 anni di carcere. Oggi i giudici hanno ammesso come parte civile il Ministero dell’Interno, che ha chiesto la bellezza di 300mila euro come danno d’immagine e pure  7.726,13 euro come “risarcimento” delle ore straordinarie usate dagli uomini della Digos per analizzare i filmati. Ammessa anche Unicredit per la “devastazione” di due filiali prese di mira durante il corteo: chiesti qui 870 mila euro di danno.

Niente estradizione e quindi processo e richiesta danni, invece, per 5 manifestanti greci, a cui  i giudici ateniesi hanno negato l’estrazione in Italia perchè “’la responsabilita’ collettiva non e’ riconosciuta nel diritto penale greco che contempla solo quella’ individuale. In Grecia poi non esistono i reati di devastazione e saccheggio”, retaggio italico del fascista codice Rocco. Prossima udienza il 5 maggio, la sentenza il 9 giugno.

Ne parliamo con l’avvocato Eugenio Losco, uno dei legali degli imputati. Ascolta o scarica

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...