CSA Jan Assen (Salerno).. Incontro con la Cooperativa Women in Hebron.

Pubblicato: 15 aprile 2016 in Appuntamenti, Notizie e politica, Senza categoria
Tag:, , , , ,

Sabato 16 Aprile presso il CSA Jan Assen (Ex Asilo Politico) di Salerno, la “Cooperativa Women in Hebron” incontra le realtà salernitane dalle ore 17.30.

Intervengono:

N. Slemiah, L. Awawda e M. Sharawna di “Women in Hebron”.

Modera l’incontro Rosa Schiano attivista di International Solidarity Movement a Gaza. Introduce Franz Cittadino – asilopolitico.org – Associazione Culturale Andrea Proto.

Women in Hebron ha lo scopo di sostenere l’indipendenza delle donne palestinesi, dando loro la possibilità di lavorare. La fondazione è costituita da un gruppo di donne che non hanno alcun reddito, né alcuna formazione che consente loro di cercare lavoro nella comunità locale.

DSC01566-289x300

Gli obiettivi della cooperativa:

1. Mantenere e conservare il patrimonio culturale palestinese (e farlo conoscere all’estero).
2. Elevare gli standard di vita delle donne palestinesi attraverso l’indipendenza economica.
3. Sostenere le donne le cui famiglie non possono fornire loro un aiuto per affrontare problemi familiari.
4. Far raggiungere alle donne l’autosufficienza attraverso l’occupazione e la formazione all’interno delle loro case, in modo da dare loro la possibilità di combinare il lavoro con gli impegni familiari.
5. Incoraggiare il commercio nella città vecchia di Hebron, al fine di preservare il patrimonio, la cultura e la storia, nonostante la sofferenza continua che i coloni e l’esercito israeliano stanno causando alla comunità.

Prodotti palestinesi tradizionali ricamati come borse, abiti, federe e centrini. In più diverse kefiah e tappeti.

Il sito della cooperativa è : www.womeninhebron.com

Breve storia di Women in Hebron

“Women in Hebron” è una cooperativa palestinese senza scopo di lucro per il ricamo e l’artigianato, ha sede a Idna, una città palestinese di medie dimensioni di circa 25.000 persone, che si trova a sud-ovest di Hebron in Cisgiordania. La Cooperativa delle donne di Hebron è stato istituita per fornire alle donne nel distretto le risorse per provvedere a se stesse e alle loro famiglie attraverso la produzione e la vendita di oggetti di artigianato palestinesi. Il lavoro è iniziato nel 2005, quando il fondatore e direttore, Nawal Slemiah, ha iniziato a vendere oggetti nel suq (mercato) della città vecchia di Hebron nel settore H2 occupata, a poca distanza dalla moschea di Ibrahim. Dal 2005, la Cooperativa è cresciuta, da un tavolino lungo la via principale del mercato a un laboratorio permanente nella città vecchia. Come risultato dalle vendite artigianali, la Idna Cooperative Association è stata in grado di aprire un piccolo centro della comunità nel villaggio di Idna, dove i membri dell’associazione possono riunirsi insieme per fare il loro lavoro, partecipare a programmi educativi, e socializzare con i loro coetanei.

Le 120 donne che producono i manufatti provengono da tutto il distretto di Hebron, costituito da otto tra città e villaggi. Il ricavato delle vendite serve al sostentamento delle loro famiglie come reddito aggiuntivo che altrimenti non potrebbe essere ottenuto a causa dell’occupazione. Il loro lavoro si basa sull’idea che lo sviluppo di prodotti artigianali palestinesi è molto più di un progetto di produzione di reddito. È di per sé un atto di comunità, rafforzamento, di onorare il ruolo delle donne nella società, e un mezzo per mostrare Sumud (fermezza) di fronte l’occupazione della Palestina e il danno che ha fatto alla gente di Hebron. Women in Hebron è orgogliosa di annunciare che un nuovo progetto è in corso che offrirà una nuova linea di prodotti artigianali palestinesi. Si sono procurate un telaio di base e una quantità di lana e tintura per iniziare la produzione di tradizionali homespun tappeti, cuscini e borse. I soci si adoperano sia sul processo di preparazione di materiali che includono la lana e tintura e lavoro di telaio. E’ impegnativo il lavoro ad alta intensità di manodopera, ma molto promettente ! Una nuova linea di prodotti aiuterà a raggiungere l’obiettivo del 100% di autosufficienza come cooperativa. Tradizionali tappeti di lana Homespun sono elementi popolari sia per il mercato turistico che per gli stessi palestinesi, i quali vengono utilizzati soprattutto durante l’inverno, quando le case palestinesi fatte di pietra e cemento diventano piuttosto freddo.

Jan Assen

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...