TRIVELLE ZERO : SI MOLTIPLICANO LE INIZIATIVE IN VISTA DEL REFERENDUM DEL 17 APRILE

Pubblicato: 7 aprile 2016 in Notizie e politica, Referendum, Senza categoria
Tag:, , , ,

refrndum-sì
RADIO ONDA D’URTO – Trivellopoli. Mancano dieci giorni al contro le trivelle in mare (per bloccare lo sfruttamento del mare e dell’ambiente bisogna votare sì) e l’inchiesta sul petrolio in Basilicata e le lobby di governo avanza. L’ex ministro Guidi oggi ascoltata dai pm di Potenza. Nelle informative allegate all’inchiesta emergono i veleni interni alla maggioranza: la Guidi, al telefono con il compagno Gianluca Gemelli, indagato, insulta il suo sottosegretario De Vincenti, definendolo “amico di quel clan lì”, ossia l’entourage di D’Alema, che comprenderebbe anche la Finocchiaro. Contro invece il ministro delle Infrastrutture DelRio, refrattario alle trame del gruppo, è Gemelli a parlare di “dossier con fotografie assieme a mafiosi reggiani del clan Cutro”, riferite a quando DelRio era sindaco di Reggio Emilia. Il riferimento + all’inchiesta «Aemilia» sul radicamento della ’ndrangheta in Emilia Romagna, nell’ambito della quale il ministro Delrio è stato sentito non da indagato, ma come persona informata dei fatti a proposito di un viaggio nel Comune di Cutro – gemellato con Reggio Emilia, di cui lui era sindaco – avvenuto nel 2009. Da quell’incontro non emerse alcun rilievo nei confronti di Delrio. Infine ce n’è pure per il ministro dell’Economia Padoan, che la Guidi – sempre al telefono con il compagno – ritiene “essere stato messo all’Economia dalla cricca del petrolio”.
In questo scenario il premier Renzi tira dritto, o almeno ci prova: scaricata la Guidi, continua a difendere la ministra Boschi, coinvolta nell’approvazione dell’emendamento sul progetto Tempa Rossa che è al centro dello scambio di favori per cui è partito il nuovo filone dell’inchiesta potentina. Il premier, reduce dalle durissime contestazioni di ieri a Napoli contro la svendita ai privati dell’area di Bagnoli, continua a fare campagna elettorale per l’astensione sul referendum notriv di domenica . Ultima mossa: l’aver calendarizzato a dopo il referendum, ossia a martedì 19 aprile le mozioni di sfiducia al governo di M5s e centrodestra
TRIVELLE
Intanto si moltiplicano le iniziative dal basso per promuovere il SI al referendum e chiedere al Governo un radicale cambiamento delle politiche energetiche.
Giovedi 7 aprile il Gruppo di Acquisto Solidale GAS Home di Bagnolo Mella ha organizzato una serata tecnico informativa per parlare delle criticità e dei rischi collegati all’impianto di stoccaggio di gas metano, chiamato ufficialmente “Bagnolo Mella”, che interessa anche i limitrofi Capriano del Colle, Corticelle e Dello. Durante la serata interverranno l’ingegner Giacomo Cangini, cittadino di Soncino ben informato sul tema, e Ezio Corradi, Vice Presidente del coordinamento dei comitati ambientalisti della Lombardia, che argomenterà le ragioni del SI al prossimo referendum anti-trivellazioni nel Mar Mediterraneo che si terrà il 17 Aprile. Appuntamento alle 20,30 presso la sala Piozzi, presso il Centro Baccaglioni, in Via Mazzini 2 a Bagnolo Mella. Per piccoli al seguito angolo letture animate.
Ne parliamo con Francesca Colosio del Gas di Bagnolo Mella Ascolta 
Incontro pubblico sempre giovedi 7 aprile anche a Carpenedolo dove interverranno Fiorenzo Bertocchi del Comitato bresciano ” Vota SI per fermare le trivelle ” e Don Gabriele Scalmana responsabile della Pastorale per il Creato di Brescia . Appuntamento alle 20.30 al terzo piano di Palazzo Capriolo in Piazza Matteotti.
Ne parliamo con Pasquale Moffa del Circolo SEL ” Margherita Hack ” della Bassa BrescianaAscolta
Venerdi 8 aprile tocchera’ invece al Cinema Sereno di Brescia ospitare una serata dedicata al referendum del 17 aprile sulle trivellazioni petrolifere : sara’ presente come relatore il Prof. Maurillo Lovatti e a seguire la proiezione del documentario ” Quale petrolio ” di Andrea Legni. L’ingresso è libero.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...