LOMBARDIA: IN MANETTE IL LEGHISTA AUTORE DELLA CONTESTATISSIMA RIFORMA SANITARIA.

Pubblicato: 16 febbraio 2016 in Notizie e politica, Senza categoria
Tag:, ,

buongiorno-maroni RADIO ONDA D’URTO – : ancora al palazzo della Regione, ancora per la .
Nell’ operazione ‘smile’ per irregolarità in appalti odontoiatrici in aziende ospedaliere lombarde, e’ finito in carcere martedì 16 febbraio il consigliere regionale della Lega Nord, Fabio Rizzi, presidente della commissione Sanità ed estensore della recente contestatissima riforma sociosanitaria.
Domiciliari invece per la moglie di Rizzi. Per entrambi c’è l’accusa è di associazione per delinquere. Perquisizioni nel domicilio i Rizzi e negli uffici al Consiglio regionale.
21 in totale gli arrestati su richiesta del Tribunale di Monza per associazione per delinquere finalizzata alla corruzione, turbativa d’asta e riciclaggio.
L’indagine ha ricostruito l’operato di un gruppo imprenditoriale accusato di aver corrotto funzionari delle gare di appalto pubbliche lombarde, per la gestione esterna di servizi odontoiatrici, riuscendo ad aggiudicarsele.
Dopo l’arresto di Fabio Rizzi la seduta della commissione prevista per mercoledì potrebbe essere sconvocata. A dirlo ai giornalisti  Angelo Capelli, capogruppo Ncd e vicepresidente della commissione stessa. Capelli è il co-autore con Rizzi del testo della contestatissima riforma lombarda  del sistema socio-sanitario approvato ad agosto.
Presidente della commissione Sanità del Consiglio regionale della Lombardia, originario di Besozzo (Varese), Fabio Rizzi è considerato uomo di stretta fiducia di Roberto . Rizzi ha 49 anni ed è medico anestesista, e’ consigliere dal 2013. Segretario  provinciale del Carroccio di Varese dal 2006 al 2008, è stato anche per cinque anni senatore dal 2008 al 2013 (una figura vicina ai tempi sia a Umberto Bossi sia a ) oltre che  sindaco del suo paese.
Il commento ai nostri microfoni di Pietro Cusumano, Usb sanità Milano. Ascolta o scarica
Sul fronte politico le opposizioni – Pd, Sel e MoVimento Cinque Stelle – chiedono al presidente leghista Maroni di dimettersi e di riportare la Regione Lombardia.
Il commento di Dario Violi, consigliere regionale 5 Stelle e membro proprio della Commissione Sanità. Ascolta o scarica qui.
Il commento anche del segretario nazionale di Rifondazione comunista Paolo FerreroAscolta o scarica
SICILIA – Da Milano a Palermo. Il presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta e i dirigenti regionali Pennino, Gigliola, Gelardi e Campo sono indagati per omissione di atti d’ufficio, danneggiamento del patrimonio archeologico storico e artistico e di omissione di lavori in edifici che minacciano rovina. L’inchiesta riguarda il Castello Svevo di Augusta, sequestrato dai Carabinieri.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...