APPELLO: “Maroni contro i noglobal 15 anni dopo”

Pubblicato: 20 gennaio 2016 in Appello, Notizie e politica, Senza categoria
Tag:, , ,

12417660_10208783645658626_6769510356280202030_n Un appello molto importante che ci sentiamo di rivolgere in primo luogo a tutte quelle persone che erano con noi a Genova e sono state al nostro fianco, nelle tante battaglie dal G8 del 2001 a oggi.
Maroni ha vinto sul piano giudiziario: bisogna raccogliere in 90 giorni all’incirca 11.000 euro. Non diamogliela vinta sul piano politico.
Fate una piccola donazione a questa campagna di crowdfounding, per difendere la libertà di espressione, per sconfiggere la repressione:http://linkpdb.me/9475

“Quando i cortei e le manifestazioni finiscono, quando tutti e tutte pensano di tornare alla vita cosiddetta normale, rimangono i processi e le condanne per alcuni dei protagonisti di quelle lotte. Non bisogna lasciare indietro nessuno, abbiamo fatto tante battaglie insieme ed è giusto ora che insieme affrontiamo anche questi strascichi giudiziari. Il campeggio noglobal di Sant’Angelo a Scala è stato un momento importante per tanti giovani che si sono ritrovati poche settimane dopo Genova a parlare e discutere insieme di quello che era successo, di come ritrovare la forza e il coraggio di andare avanti dopo le violenze e i pestaggi subiti. Caro ex-ministro Maroni, non ci crederà ma quei ragazzi – che hanno manifestato contro la guerra, contro i potenti del mondo, contro il razzismo – non solo sono giovani come gli altri. Ma sono anche – a mio modesto parere – la meglio gioventù”.  Don Vitaliano Della Sala

Correva l’anno 2003. L’allora ministro del Welfare Maroni decide unilateralmente di ritirare il finanziamento per il primo campeggio noglobal di S.Angelo a Scala, svoltosi due anni prima nella comunità di Don Vitaliano, perchè la fanzine autoprodotta e distribuita durante l’incontro non era di suo gradimento: si potevano finanziare attraverso il bando europeo GIOVENTU i festini degli amici del Trota, le consulenze clientelari, le sagre padane, non certo incontri e iniziative di aggregazione giovanile dichiaratamente antirazziste e antifasciste che per di più denunciavano le violenze e i pestaggi durante il G8 di Genova.
L’uso privatistico e clientelare del potere da parte del pregiudicato Maroni sono a tutti ben note:

ai tempi del Viminale:

ma anche più recentemente alla Regione Lombardia:

Le iniziative e i fondi europei vanno gestiti secondo Maroni, fino all’ultimo centesimo, secondo criteri politico-clientelari. I finanziamenti per i giovani vanno indirizzati esclusivamente ai “suoi” amici giovani. E se un progetto ha già superato la selezione, non c’è nessun problema: lo revochiamo immediatamente.
Questo articolo dell’epoca di Repubblica sintetizza la vicenda:  http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2003/02/22/il-ministero-intima-caruso-restituisci-fondi-europei.html?ref=search
Dopo ricorsi e controricorsi, a distanza di quasi 15 anni da quel campeggio, il ministro Maroni l’ha avuta vinta e ai 6000 euro bisogna ora aggiungere oltre 5000 euro di interessi e spese legali.
Eravamo in tanti quei giorni per le strade di Napoli, di Genova, al campeggio noglobal: cerchiamo ora di non lasciarli soli.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...