Dall’Unione Europea 3 Miliardi di Euro alla Turchia !

Pubblicato: 2 dicembre 2015 in Riflessioni, Senza categoria
Tag:, , , , , ,

erdogan-550x300
CSA JAN ASSEN – In segno di stima e riconoscimento alla destra ed alla mafia turca per il sostegno all’ISIS !
Ecco come si finanzia un fedele alleato della NATO che nel nuovo Dis/Ordine Mondiale garantisce il controllo territoriale, in funzione anti Russia, di un’ area geopolitica sul Mediterraneo fondamentale per i  piani strategici USA.
La cifra dei 3 Miliardi di Euro, ufficialmente concordata e considerata iniziale, in cambio della gestione dei flussi migratori, risulta sulla carta essere destinata con finalità umanitaria per il miglioramento delle condizioni di vita nei campi profughi dove sono rifugiati  migranti  siriani in fuga  dai bombardamenti.
Ipocritamente tale finanziamento viene presentato come scelta umanitaria Europea e come banco prova per un’annessione della stessa Turchia all’UE.
Nel linguaggio e nella pianificazione della politica turca tendente alla costruzione della Grande Turchia su base etnica religiosa (modello israeliano) tale scelta umanitaria potrebbe tradursi nel trasformare delle “zone sicure”, in grado di ospitare sino a cinque milioni di profughi, in insediamenti anche in terra kurda con la presenza dell’esercito turco con funzioni di “polizia” e di associazioni pseudo umanitarie sotto l’insegna della mezza luna.
Gli avvenimenti di queste ultime settimane, l’abbattimento del jet russo, gli attentati in Libano, gli attentati di Parigi, l’esecuzione in diretta di Tahir Elci avvocato dei Kurdi, l’arresto del direttore Can Dundar e del capo redattore Erdem Gul del giornale Cumhuriyet che comprova  la  fornitura di armi da parte dei servizi segreti turchi all’ISIS così come le dichiarazioni di Putin circa il corridoio dei rifornimenti di petrolio al califfato, sfacciatamente dimostrano il coinvolgimento della Turchia sia direttamente che indirettamente in tali nefandezze.
La coalizione mondiale anti ISIS, oltre a finanziare e mantenere rapporti i suoi sostenitori (Turchia, Qatar, Kuwait, Arabia Saudita) spudoratamente nello slogan “difendiamo i valori del modo di vivere occidentale” legittima con ulteriori guerre, economie di guerra, legislazioni speciali di guerra, questo caos, che sarà sistemico, e nulla viene analizzato circa le responsabilità delle politiche finanziarie del Fondo Monetario Internazionale che affama impoverisce in larga scala i paesi africani e mediorientali ed in scala locale le periferie della Fortezza Europa dove povertà e discriminazione determinano ideologie fondamentaliste oltre che xenofobe di destra anche religiose.
E l’Italia rispetto alla Turchia ?
Renzi, in attesa del via libera ad indossare l’elmetto per la Libia, ripete come un pappagallo  le stesse frasi di Obama ed Holland,  Peppe Grillo non pervenuto ma, roba da non credere, chi ha alzato il tono della protesta contro la Turchia è stata la Lega che con Mario Borghezio (O’ sciupatiell’) si è fatto portavoce della lettera aperta di Can Dundar ed Erdem Gul  inviata dal carcere di Siluri  a Istanbul dove sono detenuti ai leader U.E di non chiudere gli occhi sulle pratiche che violano i diritti umani e la libertà di stampa della Turchia in cambio di un accordo sulla crisi migratoria. Quali valori e cultura di vita occidentale capitalista liberista dovremmo difendere?
Quelli dei Mc Donald’s, quelli della Chevron che nel nome dello sviluppo e della modernità stanno distruggendo il nostro pianeta?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...