VENTIMIGLIA: DOPO LO SGOMBERO POLIZIESCO PRESIDI SOLIDALI IN DIVERSE CITTA’ D’ITALIA

Pubblicato: 30 settembre 2015 in Notizie e politica
Tag:

ventim

Aggiornamenti pomeridiani dal blitz di un numero spropositato di poliziotti e carabinieri questa mattina, mercoledì 30 settembre, al Presidio No Borders di Ventimiglia (Imperia) per eseguire un ordine di sequestro emesso della procura di Imperia e richiesto ormai da tempo dal sindaco pd della cittadina, Enrico Ioculano. La novità delle ultime ore arriva dal Viminale. A prendersi la paternità dello sgombero, nonostante le critiche arrivate da Sel e Cinque Stelle, è stato infatti direttamente il ministro Alfano, che a Rainews24 ha dichiarato: “Abbiamo affermato un principio di legalità: non si può stare nel nostro paese pensando di fare quello che si vuole. O rispetti le nostre regole o altrimenti vieni sgomberato”.
Dietro l’indicazione diretta, quindi, dello stesso Alfano, all’alba 12 blindati e oltre un centinaio di agenti in assetto antisommossa hanno iniziato lo sgombero del No Border Camp di Ventimiglia. Attivisti e migranti nella serata di ieri avevano ricevuto l’avviso dello sgombero grazie ad una fonte informale; per questo già nella notte avevano provveduto a spostare parte del materiale del presidio e hanno riportato la protesta sugli scogli, proprio come era successo durante un primo sgombero lo scorso giugno. Diversi i fermati, mentre solidali e migranti hanno resistito per ore, fino al tardo pomeriggio, sugli scogli, nonostante la polizia impedisse l’arrivo di cibo e acqua, mentre una ruspa ha spazzato via, dopo oltre tre mesi, il presidio sotto il ponte ferroviario.
Altri noborder e studenti di Scienze Politiche di Mentone nel pomeriggio hanno protestato anche alla vicina frontiera con la Francia, chiusa da stamattina al valico di San Ludovico e aperto invece solo in direzione di Ponte San Luigi. Il loro tentativo di portare aiuti concreti è stato però stoppato dalla polizia.
Verso le 17.30, dopo una trattativa condotta dal vescovo locale, sarebbe stato raggiunto un accordo: i migranti lasciano gli scogli, andando verso il centro di accoglienza allestito dalla Croce Rossa Italiana su bus forniti dalla Caritas, per evitare l’identificazione poliziesca. Per i solidali italiani, invece, il fermo e la denuncia e poi il rilascio, in tempi brevi.
La corrispondenza della 17.40 con Ludovico, NoBorders Ventimiglia, dal lato francese del confine.
PRESIDI SOLIDALI – Arrivano intanto i primi attestati di solidarietà militante con tanti presidi in corso: a Firenze in piazza Ognissanti, a Torino in piazza Castello, a Milano, davanti alla stazione Centrale, crocevia di molti migranti diretti al Nord Europa. Sempre in tema di accoglienza e sempre da Milano azione di studenti dei Collettivi e militanti del centro sociale il Cantiere che stamattina hanno esposto uno striscione a favore dei migranti davanti al Palazzo delle Stelline in corso Magenta. Dopo aver distribuito volantini con la scritta “Stop war, refugees welcome. Respingiamo le ignoranze e il razzismo, apriamo le menti e le frontiere” hanno raggiunto i giardini di Porta Venezia dove hanno consegnato abiti ai migranti lì accampati.
A Roma solidali, antirazzisti e attivisti per il diritto alla casa sono in presidio a piazza Esquilino mentre a Bologna il ritrovo è in corso alla Stazione Centrale. Lanciata nella città felsinea anche la manifestazione “Stop War, Not People” che si svolgerà sabato 3 Ottobre alle 14.30, sempre a partire dal piazzale della Stazione. Iniziativa di piazza, dietro lo striscione “Da Venezia a Ventimiglia – We’re not going back”, anche in Laguna.
BRESCIA – Infine Brescia, dove l’annunciata – da Magazzino 47 e Diritti per Tutti“Festa di piazza Rovetta” questa sera alle 21.30 in piazza Rovetta in occasione del trasferimento a Roma dell’ormai vice-questore di Brescia, il dottor Emanuele Ricifari ha ampliato la propria portata, diventando anche un appuntamento di movimento per esprimere la solidarietà “della Brescia meticcia, che lotta per i diritti e la dignità di tutte e tutti, ai migranti e alle migranti del presidio No Borders di Ventimiglia…sgomberato questa mattina dalle Forze dell’Ordine! ‪#‎RefugeesWelcome‬” 

fonte: RADIO ONDA D’URTO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...