NO EXPO 2015.. Operazione di polizia a Torino: 12 persone coinvolte. Si avvicina il 1° Maggio

Pubblicato: 24 aprile 2015 in Senza categoria

MaydayDEFbassa

Operazione di polizia questa mattina a Torino che ha coinvolto diversi compagni torinesi. Dodici persone coinvolte, diverse perquisizioni, due misure cautelari ai domiciliari, quattro obblighi di dimora (al momento questo sembra il computo, eventuali aggiornamenti seguiranno). L’operazione riguarda due episodi differenti; per la maggior parte delle persone coinvolte, esponenti del csoa Askatasuna e del Collettivo Universitario Autonomo, si tratta dellacontestazione al vertice europeo dei ministri del lavoro. Per tre No Tav tra Torino e Valle di Susa, invece, si tratta dell’episodio legato al corteo di solidarietà con i NoTav condannati al maxiprocesso lo scorso gennaio.

Evidente il tempismo con cui la Questura di Torino decide di intervenire su molti militanti attivi nelle lotte sociali una settimana prima del corteo No Expo di Milano. Nelle settimane scorse i media hanno provato in ogni modo ad alzare la tensione sul primo Maggio No Expo, ora questa operazione si aggiunge al tentativo di depotenziare il percorso di contestazione (si veda analogamente le motivazioni dei recenti arresti di Cremona). È evidente che in certi ambiti istituzionali siano preoccupati che  qualcuno possa rovinare la festa a Renzi ed al suo governo dell’immagine. D’altronde il rischio per loro è che una piazza No Expo determinata possa svelare una contrapposizione diffusa al modello di sfruttamento e rapina delle risorse collettivamente prodotte che l’Expo rappresenta.

Da un’altro punto di vista (quello più locale) , questa operazione più che “ad orologeria”, può essere definita a comando! Giusto ieri senatore Stefano Esposito chiedeva ai sindacati di proteggere lo spezzone del PD al Primo Maggio torinese. Negli anni il partito espressione del potere economico cittadino ha subito molteplici e dure contestazioni per il suo ruolo nelle politiche di impoverimento e di precarizzazione del paese e della città. Forse che il regalo della Questura fosse inteso a far dormire sonni più tranquilli al povero senatore?

A Torino e a Milano: ci vediamo il Primo Maggio in piazza!

fonte: INFO AUT

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...