No Tav, Val di Susa presidiata. I Sindaci non parteciperanno al corteo. Sale la tensione

Pubblicato: 30 luglio 2011 in ambiente, Appuntamenti, No Tav, Notizie e politica
Tag:

Val di Susa, alta tensione: i No-Tav dicono che “sarà una marcia popolare e pacifica” . Fra qualche ora il corteo parte e questa volta non ci saranno i sindaci e, se qualcuno parteciperà di certo non lo farà in modo ufficiale. La probabilità degli scontri nei cantieri della Maddalena a Chiomonte è molto forte. Le forze dell’ordine sono pronte ad ogni tipo di azione che, come si legge potrebbe essere dura. Intanto il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, parla di “giornata clou, però siamo attrezzati a fronteggiare, come abbiamo fatto finora, la violenza di questi manifestanti”.

Maroni stamane ha telefonato al prefetto di Torino, Alberto Di Pace. Nelle prossime settimane “saranno prese iniziative per garantire la prosecuzione dei lavori e isolare i violenti: è stata fatta un’azione di prevenzione importante dal punto di vista investigativo che porterà buoni e importanti risultati”. Oggi, per la prima volta, in Val di Susa viene impiegato un contingente degli alpini. Una decisione auspicata dal sottosegretario alla Difesa, Guido Crosetto: “Così si potranno utilizzare tutte le risorse necessarie, gli attacchi di queste settimane hanno molto più caratteristiche militari che di protesta civile”.

Come è noto, la scorsa notte, tra giovedì e venerdì un gruppo di duecento persone, tra anarchici e autonomi, ha assediato per tre ore il cantiere dell’alta velocità su due fronti, lanciando contro le forze dell’ordine sassi e bombe carta. Hanno poi tentato, agganciando un cavo metallico, di sradicare la recinzione. La polizia ha respinto i blitz con lacrimogeni e idranti. Sei i feriti tra le forze dell’ordine e un finanziere è finito in ospedale. All’alba sono scattate le perquisizioni di anarchici, autonomi e personaggi storici del movimento No Tav tra la Val di Susa e Torino. Intanto però il movimento rassicura che oggi a Giaglione, punto di partenza della marcia che attraverso i boschi raggiungerà il campeggio No-Tav di Chiomonte passando attorno al cantiere, saranno allontanati i violenti.

Fonte: Mediterranews

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...